Incontri e seminari

 
Visualizza come: GrigliaCalendarioMappa
 
Disegno di una pianta le cui radici sono disposti i ritratti di ullustri personaggi e testo descritt

dal 08/11/2018  al 21/03/2019
 

Comincia l'8 novembre con la giornata dedicata a Letteratura e arte il grande Convegno Sette e Ottocento a Pavia: le radici della modernità (1764-1815). Il convegno, articolato in quattro giornate, si propone di illustrare attraverso i suoi protagonisti, scienziati e umanisti, scrittori e musicisti, il primato di Pavia e della sua università come centro della cultura europea nei circa cinquant'anni che vanno dal 1764 (esce Dei delitti e delle pene) al 1815 (Restaurazione dell'Antico Regime). Le riforme degli Asburgo rinnovano con criteri moderni tutte le istituzioni scolastiche, dall'Università di Pavia alla Facoltà Teologica, alle Scuole Palatine di Milano. Si crea un grande fervore di ricerche da parte di professori presto di fama europea. Con la Repubblica Cisalpina, dopo un periodo di chiusura, l'università rinasce e con essa la produzione scientifica pavese. Dopo gli anni di reazione dei governi ai principi rivoluzionari di Francia, con conseguente arretramento su posizioni conservatrici e abbandono delle politiche riformatrici, la ventata napoleonica suscita l'entusiasmo dei giacobini italiani. Con il rientro dell'Austria si chiude il cinquantennio aperto verso la futura modernità. Progetto relativo a quattro giornate di conversazioni con il pubblico cittadino e non sul rinnovamento culturale di Pavia attraverso il suo ateneo tra l'età absburgica e la restaurazione attraverso il periodo napoleonico. Il progetto si articola in tre sezioni (da svolgere in quattro giornate), una rappresentazione teatrale e un concerto di musiche di compositori pavesi (Rolla): Letteratura e arte: 8 novembre 2018 Le Scienze: 22 novembre 2018 Rappresentazione di Il professore e la cantante: Alessandro Volta innamorato: 27 febbraio 2019 Diritto e Filosofia 7 marzo 2019 Letteratura e musica: concerto a chiusura delle quattro giornate: 21 marzo 2019 Le giornate prevedono sei interventi di altrettanti studiosi/e che presenteranno gli argomenti con taglio scientifico ma con modalità divulgativa. Gli interventi faranno inoltre da cornice a letture dei testi presi in considerazione, letture tenute da attori. Si pensa in particolare alla lettura integrale dei Sepolcri di Foscolo, antologica dell'Invito a Lesbia Cidonia di Mascheroni e della Prolusione pavese di Foscolo nei luoghi significativi. La formula è già stata sperimentata e ormai collaudata con successo.

Eventi per:  Per tutti0-99
 
Immagine presa dalla locandina

18/12/2018
18/12/2018
17:00 - 19:00
 

La visione del mondo L'occhio del dio e l'occhio dell'uomo. Vedere dal cielo e vedere da terra. OMERO, PLATONE, LUCIANO La conoscenza del mondo Erodoto, "padre della storia" (Cicerone). Il mondo dei Greci I nomi che disegnano un "impero". Le leggende che migrano. PLINIO IL VECCHIO. I Greci e l'Egitto. ERODOTO Il mondo dei Persiani L'impero delle terre. Il mare insuperabile. Violazione dell'ordine geografico e punizione degli dei. ERODOTO Il mondo della Libia (Per i Greci è l'Africa nel suo insieme) La formazione di un continente. In viaggio oltre i deserti alla ricerca del Sud. ERODOTO Il mondo di Cartagine La flotta alla conquista di un impero. Oltre lo stretto di Gibilterra un mondo diverso. Navigare nell'Oceano Atlantico. ERODOTO, POLIBIO, ANNONE Europa grande e sconosciuta Il progresso delle conoscenze: Pitea di Marsiglia e il "mare di ghiaccio". Dove non esistono da soli né terra né mare né aria. POLIBIO, STRABONE I raggi del sole e la misura della terra Il nuovo disegno del mondo. ERATOSTENE, STRABONE Il mondo dei Romani La formazione di un impero. L'impero imperfetto. Il cuore dell'Europa. AUGUSTO La morte dell'Atlantide "La storia che non fu mai scritta". Dissoluzione e continuazione della Memoria degli uomini e degli eventi. PLATONE La morte del mondo "Il vecchio e il nuovo mondo". OPICINO DE CANISTRIS, POST 1330

Eventi per:  Per tutti0-99
 
Immagine presa dalla locandina

22/12/2018
22/12/2018
10:00 - 13:00
VIA TORRETTA 14
VIA TORRETTA 14, PAVIA
 

Le ACLI di Pavia, da anni impegnate a sostegno delle politiche sociali con particolare attenzione per le famiglie fragili, grazie al contributo della Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia stanno realizzando il Progetto "Punto Famiglia La Torretta": un'iniziativa per la raccolta e la distribuzione di generi alimentari a favore di donne sole con figli minori 0-3 anni, in difficoltà economica e sociale. Il progetto nasce come ulteriore risposta ai bisogni delle nuove povertà in un'ottica di prevenzione, intercettazione precoce e contrasto a forme di disagio conclamate. Gli obiettivi sono soprattutto non cronicizzare il disagio e superare la crisi. Il progetto ha infatti un duplice orizzonte: aumentare la capacità delle famiglie - in situazione di povertà o a rischio di ulteriore impoverimento - di far fronte alle esigenze del vivere quotidiano; accrescere la sensibilizzazione del territorio sull'acquisizione di stili di vita orientati alla condivisione e alla solidarietà. Il prossimo 22 dicembre al Centro Gioco La Torretta (Via Vernavola 14/34 Pavia) sarà organizzata la prima distribuzione di 40 borse alimentari contenenti omogeneizzati, latte in polvere e biscotti per bambini 6-12 mesi, il tutto acquistato con il contributo della Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia e delle ACLI stesse; seguiranno certamente altre due iniziative analoghe nei mesi di febbraio e marzo, ma la speranza è di riuscire a replicare le iniziative attraverso il coinvolgimento di fornitori della grande distribuzione. Abbiamo iniziato infatti la seconda fase del progetto volta a creare una rete di contatti per reperire donazioni di beni materiali. Chi volesse contribuire con donazioni di prodotti alimentari o di altro genere può contattare la Segreteria Provinciale delle ACLI pavesi (tel. 0382/29638 mail: pavia@acli.it) o seguirci sul sito www.aclipavia.it.

Eventi per:  Famiglie10-50, Bambini0-14
 
 
Grafica a quadri con sfondo foto di Froid

dal 15/01/2019  al 28/05/2019
Viale Cremona, 77/C
Viale Cremona, 77/C, Pavia
 

La Scuola di Psicanalisi Freudiana organizzerà a Pavia, dal 15 gennaio, un seminario sulla teoria della psicanalisi curato da Francesca Guma. Il seminario introdurrà i modelli concettuali che costituiscono l'edificio della teoria psicanalitica: ripercorrendo il cammino di Freud, si partirà dai dati clinici osservati nelle nevrosi, per arrivare allo sviluppo delle ipotesi di inconscio, rimozione, resistenza e pulsione, ovvero i capisaldi della metapsicologia freudiana. Descrivendo i fenomeni psichici nei loro rapporti topici, economici e dinamici, la psicanalisi fonda una vera psicologia scientifica. Le lezioni si terranno a Pavia presso lo studio di Viale Cremona 77/C il martedí alle ore 20. La partecipazione è libera previa iscrizione. 15 e 29 gennaio 12 e 26 febbraio 12 e 26 marzo 2 e 16 aprile 14 e 28 maggio Per informazioni: Francesca Guma Cell. 340 7922653 Mail francesca@guma.info www.scuoladipsicanalisifreudiana.it

Eventi per:  Adulti, Per tutti0-99