Incontri e seminari

 
Visualizza come: GrigliaCalendarioMappa
 
Incontri sull'uso di Smartphone – Tablet

21/03/2017
15:00
Via San Paolo 16/18
Via San Paolo 16/18, Pavia
 

ANP-CIA e ComPVter organizzano un ciclo di incontri rivolti ad adulti e pensionati che vogliono avere più informazioni sull'utilizzo degli smartphone e tablet. Gli incontri saranno 6 ed avranno carattere teorico pratico, al fine di consentire un uso consapevole ed appropriato dei dispositivi. Evoluzione dei computer e della telefonia Il simbolismo e le icone - Parte legale Mail - Prove d'uso di una Applicazione (App)  Districarsi tra i Giga, Mega e Fibra La gestione della sicurezza nell'uso dei dispositivi - Collegamento degli Smartphone – Tablet ad altri dispositivi Il vero ed il falso al tempo dei media - Analisi di sicurezza delle mail - Il comportamento sui "social" ed i falsi profili.

Eventi per:  Adulti
 
UNO:UNO A tu per tu con l'opera

26/03/2017
26/03/2017
16:00 - 18:00
 

La collezione egizia del marchese  Luigi Malaspina di Sannazzaro  presso i Musei Civici di Pavia. Il secondo appuntamento del 2017 con Uno a Uno è dedicato al mondo egizio. L'incontro, caratterizzato dall'intervento del dottor Marco De Pietri, dottorando in Storia presso l'Università degli studi di Pavia, esperto negli studi dell'Egitto e del Vicino Oriente preclassico, e della dottoressa Silvia Salvaneschi, accenderà i riflettori sulla raccolta egizia e sul tema del collezionismo pavese, che ha permesso di far pervenire oggi presso i Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia oggetti preziosi antichi. La conferenza sarà accompagnata da un intrattenimento musicale tenuto da Alice Vecchio all'arpa, a cura dell'Istituto Superiore di Studi Musicali Franco Vittadini. Pavia riscopre la cultura dell'antico Egitto, nella sua veste magica, misteriosa e appassionante. Dopo l'evento Il volto dell'Antico Egitto a cura del Museo Archeologico del Sistema Museale di Ateneo dell'Università Pavia, in cui la mummia egizia, la sua storia e le recenti scoperte sono state le protagoniste, i Musei Civici offrono alla cittadinanza pavese un'opportunità di approfondimento dedicato agli oltre 150 oggetti, tra amuleti, ushabti, vasi canopi che sono esposti nella seconda sala della sezione archeologica dedicata al collezionismo. Infatti la raccolta egizia proviene dalla prestigiosa collezione d'arte del marchese Luigi Malaspina che l'acquistò da Giuseppe Nizzoli, cancelliere presso il consolato austriaco ad Alessandria d'Egitto entro i primi due decenni dell'Ottocento. La raccolta egizia passò al Museo di Pavia in seguito alla morte del marchese nel 1835. Si tratta di più di 150 oggetti, tra amuleti, papiri, stele, sigilli, scarabei, bronzetti, statuette varie, ushabti che riportano le sembianze ad esempio di divinità e animali sacri e iscrizioni in geroglifico. "L'Egitto, questa tanto celebre e antica terra, adottò dai più vetusti tempi, che perdonsi nell'oscurità de' secoli remoti, una Mitologia apparentemente assai complicata e pur anche mostruosa ...": con queste parole Luigi Malaspina introduceva il suo scritto del 1826 Cenni sulla mitologia egizia, pubblicato tre anni dopo il suo Elenco di più idoli ed altri oggetti egiziani. L'appuntamento di Uno:Uno. A tu per tu con l'opera consentirà dunque di approfondire la cultura egizia unita al tema del collezionismo ottocentesco all'interno della cornice della città di Pavia e dei suoi musei che raccontano e custodiscono storie e tesori degni di nota. L'ingresso a Uno:Uno è gratuito per tutti i possessori della MY MUSEUM CARD, la carta che (al prezzo di 18 euro) apre le porte dei Musei Civici del Castello Visconteo per 365 giorni: una vera e propria tessera fedeltà – annuale e nominale – che consente l'accesso illimitato alle collezioni museali e alle mostre organizzate dai Musei Civici, la partecipazione gratuita a tutti gli eventi collaterali e riduzioni speciali per le mostre delle Scuderie e gli acquisti al bookshop. Per chi non fosse in possesso della MY MUSEUM CARD, l'iniziativa è aperta al costo simbolico di 1 euro: un piccolo contributo alla salvaguardia del patrimonio artistico e culturale della città. Ritrovo presso la biglietteria dei Musei Civici alle ore 16 senza bisogno di prenotazione Per informazioni: tel. 0382.399770 museicivici@comune.pv.it

Eventi per:  Per tutti0-99
 
Alessandro Robecchi

27/03/2017
21:00
Via Abbiategrasso 404
Via Abbiategrasso 404, Pavia
 

Incontro con ALESSANDRO ROBECCHI - Scrivere di mestiere. Dai fatti quotidiani ai gialli, dalla satira di "cuore" al Paese delle Meraviglie Autore di Torto Marcio, Sellerio 2017 | Giornalista e Scrittore per teatro e TV Conduce PAOLO COSTA Docente di "Comunicazione Digitale e Multimediale" Collegio Nuovo – Fondazione Sandra e Enea Mattei | CdL Interdipartimentale CIM, Università degli Studi di Pavia  Voi lo sapete come funziona con le idee, no? Si affacciano per un istante e poi scompaiono appena le colpite con una raffica di "no, no, ma che mi viene in mente?" Poi fanno ciao con la manina e si sporgono un po' di più. Poi tu fingi di non vederle e loro sono lì a dirti: "beh, a me non ci pensi?" (Alessandro Robecchi, Torto Marcio, Sellerio 2017). «Ho cominciato all'"Unità", ero un ragazzino, era il 1980 e i vecchi insegnavano veramente il mestiere» – si racconta Alessandro Robecchi, che oggi collabora anche al "Fatto Quotidiano" e sarà ospite al Collegio Nuovo il 27 marzo, alle 21 – «Posso dire di aver imparato molto lì, una buona scuola, scrivevo un po' di tutto (cronaca, anche nera, poi sono passato agli spettacoli e alla musica)». Di musica, oltre ad avere pubblicato una biografia autorizzata di Manu Chao, ha scritto anche per "Mucchio Selvaggio" con lo pseudonimo Roberto Giallo; di gialli (a tinte noir, ritratti perfetti della nostra società) ne ha scritti – con il suo vero nome – quattro dal 2014, tutti con Sellerio: con "Torto marcio", fresco di stampa, abbiamo già imparato ad amare un personaggio, Carlo Monterossi, che, mentre raccoglie notizie e conduce indagini, ci conquista con la sua passione per Bob Dylan e il suo tormentato rapporto con la TV spazzatura (per la quale è pure autore). A proposito di televisione, e tornando a Robecchi, ricordiamo che, oltre ad aver firmato dei brevi testi (i "corsivi") agli esordi di "Ballarò", attualmente è nella squadra degli autori che scrive per Maurizio Crozza e il suo "Paese delle Meraviglie". Di satira si era occupato ai tempi del (da molti) rimpianto "Cuore" di Michele Serra e altri complici, tra cui Andrea Aloi, capo delle pagine della cultura dell'"Unità". Una avventura editoriale dopo la quale Robecchi passa a "Radio Popolare" dove conduce il programma "Piovono Pietre" per il quale si merita il Premio di Satira politica nel 2001. Dieci anni dopo ne uscirà persino un libro, "Piovono Pietre, cronache marziane da un Paese assurdo", edito da Laterza.  Nel frattempo lascia la radio, torna alla scrittura (dal 2000 entra nella famiglia de "il manifesto") e dirige un mensile free press di consumi culturali, "Urban". La televisione, con Rai Tre, lo riprende per una striscia quotidiana, "Verba volant", dove Robecchi spiega una parola al giorno ma, anche se il vocabolario non si esaurisce dopo le sue 600 puntate, è presto tempo per una nuova "serie": nascono, anche in collaborazione con l'amico Peter Freeman, le "Figu", piccole biografie di personaggi famosi. Qui l'album si arresta a 500 figurine, non tutte reperibili in rete... Dalla Rai, dove collabora anche per il programma di documentari "Doc 3", passa a La 7 con il programma di Chiambretti ("Markette"), fino poi, appunto, alla banda Crozza dove ritrova, fra gli altri, anche collaboratori di "Cuore". In tutto questo, nella sua vita ci sono anche una moglie e due figli... E tempo per parlare di persona ai suoi lettori e fan, in un incontro condotto da Paolo Costa, docente di Comunicazione Digitale e Multimediale (Collegio Nuovo – Università di Pavia) e co-fondatore di TwLetteratura. Per info: Saskia Avalle, Coordinatrice Attività Culturali e Accademiche - Collegio Nuovo – Fondazione Sandra e Enea Mattei - relest.collegionuovo@unipv.it

Eventi per:  Adulti, Famiglie10-50
 
 
UniPV Innovation - Sport e Innovazione

28/03/2017
28/03/2017
19:00 - 20:30
 

Martedì 28 Marzo, alle ore 19.00 presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Pavia si terrà il primo appuntamento del 2017 di UniPV Innovation. Si inizia con l'innovazione nello sport! A poco meno di un mese dalla MIT Sloan Sports Analytics Conference, il format di UniPV in cui gli studenti discutono di innovazione ti invita ad una tavola rotonda con ospiti d'eccezione per discutere delle nuove frontiere in campo sportivo. Flavio TRANQUILLO - giornalista, scrittore e telecronista sportivo Emanuela ZACCONE - digital entrepreneur e marketing manager in TOK.tv Gian Piero CERVELLERA - UniSiena, owner di Football intelligence, vincitore hackathon Manchester City Carlo ROTTENBACHER - UniPV, collaboratore di ASC Quattroruote, innovazione per macchine e motori Coordina Paolo RAINERI - CEO di MYagonism.com Seguirà il consueto aperitivo gratuito di networking! ingresso gratuito sino ad esaurimento posti.  Registrati subito: http://www.unipvinnovation.eventbrite.com info: Servizio Ricerca e Terza missione - UniPV - terzamissione@unipv.it Nota: l'ingresso dell'Aula Magna si trova in Piazza Leonardo da Vinci.

Eventi per:  Per tutti0-99
 
Giorgio Scianna, La regola dei pesci

29/03/2017
29/03/2017
17:00 - 19:00
Strada Nuova 65
Strada Nuova 65, Pavia
 

Che fine hanno fatto gli unici quattro maschi della quinta C? Dopo la vacanza in Grecia nessuno sa più niente di loro. Come un piccolo gruppo di pesci, hanno cambiato rotta all'improvviso, muovendosi verso le acque più profonde. Quando a settembre riapre la scuola, il liceo Tommaseo viene travolto da una scoperta che lascia tutti senza fiato: quattro ragazzi, gli unici maschi della quinta C, sono spariti. Erano in vacanza in Grecia, ma dal 22 luglio nessuno sa più niente di loro. E mentre un funzionario della Farnesina viene incaricato di assistere i genitori nel tentativo di capire cosa sia successo, uno dei quattro torna a casa, illeso ma chiuso in un mutismo inattaccabile. Fra di loro c'era un patto, e romperlo significherebbe tradire la fiducia degli altri. Dopo aver raccontato gli adolescenti in un romanzo che ha fatto il giro delle scuole di mezza Italia - Qualcosa c'inventeremo -,Giorgio Scianna sceglie di esplorare, senza mai giudicare, la complessa realtà di chi ha diciotto anni oggi. Perché è quella l'età in cui si prendono le misure di se stessi e del mondo, in cui la sete d'avventura si muove verso direzioni impensabili. Con una voce sincera e tersa, l'autore immagina che cosa può accadere quando un grido d'aiuto rimane inascoltato. «I pesci riescono a muoversi tutti insieme senza scontrarsi e senza perdere nessuno. Basta fidarsi del movimento degli altri». Giorgio Scianna è nato nel 1964 a Pavia, dove vive. Per Einaudi ha pubblicato i romanzi Fai di te la notte (2007, vincitore del Premio Comisso), Diciotto secondi prima dell'alba (2010) e Qualcosa c'inventeremo (2014). È autore del testo teatrale La palestra (2011), portato in scena con la regia di Veronica Cruciani.

Eventi per:  Per tutti0-99
 
Il tesoro di un povero

30/03/2017
30/03/2017
17:00 - 19:00
Strada Nuova 65
Strada Nuova 65, Pavia
 

Il 30 marzo alle ore 17.00, si terrà la presentazione del volume Il tesoro di un povero. Il Memoriale di Francesco Bentaccordi, fiorentino in Provenza (1400 ca), recentemente pubblicato a cura di Simona Brambilla e Jérôme Hayez presso la casa editrice Viella nella collana Scritture e libri del medioevo, diretta da Marco Palma. Vero scrigno di conoscenze in grado di gettare luce sul sincretismo della cultura medievale, il manoscritto viene qui offerto in edizione critica integrale, accompagnato da un ampio corredo di interventi di studiosi di varie discipline. Questo complesso "libro-biblioteca", infatti, si configura come una vera e propria stanza della memoria, nella quale il fiorentino Francesco Bentaccordi, morto nel 1425 presso l'ospedale dei poveri di Carpentras, raccolse nel corso di vari decenni materiali per lui preziosi. Esso contiene un'estesa pratica di mercatura in grado di rappresentare sinteticamente lo stato degli scambi commerciali nel bacino del Mediterraneo; oltre cento ricette di vario argomento, tra cui spiccano quelle di vita quotidiana, artistiche, mediche, magiche e metallurgiche; numerose tavole di conto e problemi matematici, alcuni dei quali vere e proprie "ricreazioni"; testi devozionali e letterari, tra cui opere di Dante e di Petrarca; disegni di animali esotici e fantastici, riproduzioni di talismani, descrizioni monetarie, testi di area transalpina e ricordanze private. L'edizione del manoscritto, attenta al rispetto dei fatti grafici e linguistici, presenta al lettore una preziosa testimonianza documentaria; le tavole, oltre a riprodurre i disegni del codice, forniscono ampia documentazione sulla mano mercantesca dell'autore; i contributi scientifici raccolti nella prima parte del volume fanno luce sulla specificità dei singoli contenuti del manoscritto e incrociano un ventaglio di discipline che si estende dalla paleografia alla storia del libro e a quella della lingua, dalla storia economica e sociale a quella della cultura materiale, dalla filologia alla storia della letteratura, dalla storia dell'arte a quella della medicina e dell'alchimia, illustrando al lettore specialista i diversi contenuti del manoscritto e rendendoli al contempo accessibili anche al lettore non specialista. Presentano il volume Giuseppe Frasso (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano); Silvia Isella (Università degli Studi di Pavia); Marilyn Nicoud (Université d'Avignon et des Pays de Vaucluse). Saranno inoltre presenti la curatrice e alcuni degli autori.

Eventi per:  Per tutti0-99
 
 
arte pubblica

31/03/2017
21:00
Viale Nazario Sauro, 5
Viale Nazario Sauro, 5, Pavia
 

Ciclo di conferenze a cura del Direttore artistico Ar.Vi.Ma Silvia Ferrari Lilienau. Nel corso di cinque conferenze si affrontano le declinazioni dell'arte pubblica dagli anni Trenta del Novecento ad oggi, tra Italia e Stati Uniti  

Eventi per:  Adulti
 
Il Giudice di Canicattì. Rosario Livatino,il coraggio e la tenacia

31/03/2017
31/03/2017
17:30 - 20:00
 

Proiezione del documentario "Il giudice di Canicattì. Rosario Livatino, il coraggio e la tenacia" di Davide Lorenzano con la voce narrante di Giulio Scarpati. Seguirà un dibattito introdotto da Maurizio Ettore Maccarini, Rettore del Collegio Lorenzo Valla, con gli interventi di Don Giuseppe Livatino, postulatore della causa di beatificazione, Luigi Riganti, magistrato della Prima sezione penale del tribunale di Pavia. Modera Toni Mira, giornalista del quotidiano Avvenire. L'evento è organizzato dal Collegio L. Valla con l'EDiSU e l'Università di Pavia. Il documentario è il tributo di un giovane di Canicattì al magistrato simbolo della Legalità e della Giustizia, assassinato dalla mafia il 21 settembre 1990 all'età di 38 anni lungo la strada statale 640 tra Agrigento e Caltanisetta. Nel tempo sono stati realizzati film e documentari sul Giudice, tutti tesi a ricostruire la vita del giovane magistrato, a illustrare la sua fervente fede religiosa e a inquadrare il periodo storico in cui visse. L'obiettivo del documentario che verrà presentato a Pavia è quello di ricostruire la personalità di Rosario Livatino e farlo conoscere alle nuove generazioni grazie anche a una serie di interviste. Tra gli intervistati Pietro Grasso Presidente del Senato, Michele Emiliano che fu collega di Livatino al palazzo di giustizia di Agrigento, Salvatore Cardinale Presidente della Corte d'Appello di Caltanisetta, Ida Abate, insegnante e biografa di Livatino. La colonna sonora è curata dal pianista e compositore Bruno Bavota. Le immagini d'archivio sono di RAI Teche.

Eventi per:  Adulti
 
I sensi della bellezza

02/04/2017
02/04/2017
11:00 - 17:30
Via Tasso, 49
Via Tasso, 49, Pavia
 

Evento ideato e realizzato da Vinny Maio  L'evento "I Sensi della Bellezza" ideato e realizzato dall'artista artigiana Vinny Maio e Patrocinato dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Pavia, si terrà presso l'Officina delle arti Via Tasso, 49 a Pavia Domenica 2 aprile 2017 alle 11,00. Volutamente ambientato in una cornice inusuale come un laboratorio d'arte e artigianato nasce dall'idea e la voglia di avvicinare le persone all'arte, parlando di arte e bellezza lì dove ogni giorno si progetta, si crea e si lavora con la bellezza delle arti manuali. Dunque un ambiente informale e inusuale.... anzi reale....proprio quello che la bellezza spesso richiede: equilibrio, essenza, pathos e verità. Sarà una conversazione aperta, un'occasione di incontro, confronto e riflessione sul significato che assume la Bellezza e quale funzione sociale svolge oggi in ambiti quali l'arte, l'architettura e il paesaggio, la comunicazione, la moda e la salute. È la funzionalità e la praticità il destino della Bellezza? E dov'è oggi la responsabilità estetica, che riconosce e legittima l'esperienza del godimento fine a se stesso come un'esperienza di valore? A salutare l'inizio di questa giornata sarà il Sindaco di Pavia Massimo Depaoli e l'Assessore alla Cultura Giacomo Galazzo per poi passare la parola a coloro che con grande entusiasmo hanno raccolto l'invito di Vinny Maio a partecipare: Francesco Ciro Bonzio, già AD Gruppo Feltrinelli oggi Partner di Borghesi & Associati che aprirà la conversazione con "La notte della Bellezza" avvicinandoci alla storia della bellezza attraverso alcune opere d'arte di greci ad oggi, per poi passare il microfono a Paolo Campiglio, Docente di Storia dell'arte Contemporanea all'Università di Pavia, che ci trasporterà ne "L'arte di guardare l'arte". Simona Confalonieri Regista RAI e Sky Arte, si addentrerà invece nella bellezza con l'occhio attento e a volte provocatore di chi lavora con le immagini, Davide Lazzari, Assessore alla moblità al Comune di Pavia invece ci parlerà di "Bellezza urbana attraverso la rigenerazione urbana" con una nuova mobilità, e Emanuela Marchiafava, già Assessore per il Turismo alla Provincia di Pavia rifletterà su "Il viaggio, il paesaggio empatico e la bellezza" ovvero quando il viaggio è intriso di socievolezza e cultura civile entro cui collocarsi e collocare la propria libertà agendo localmente e pensando globalmente. A chiudere gli interventi ci sarà Gaia Vicenzi, Psicologa e psicoterapeuta che con " Il 'bellessere' ci spiegherà come la propria identità sia definita in modo importante anche dalla percezione di bellezza della propria immagine corporea e dall'abbigliamento che la riveste". Al termine verrà dato ampio spazio alle riflessioni e allo scambio con il pubblico intervenuto, tutto accompagnato da un buonissimo brunch, perché si sa.... la bellezza sta anche in quello che mangiamo. PROGRAMMA ore 11,00 Apertura della giornata con brunch ore 11,30 Performance di lavorazione dell'argilla al tornio "L'equilibrio e la Bellezza" di Claudio Ramaioli ore 13,30 Avvio conversazione aperta dal titolo "I sensi della bellezza" ore 17,30 Chiusura della giornata con aperitivo

Eventi per:  Adulti