Puoi venire a vedere come è fatto il mondo sul serio venendo a Pavia
Philippe Daverio
 

Eventi in evidenza

 
Pavia d'estate 2016

Dal 01/06/2016  Al 05/09/2016
centro storico
centro storico, Pavia
 

Musica, cinema, teatro, festival e rassegne, i mesi estivi a Pavia si preannunciano ricchi di eventi. Come un grande contenitore, Pavia d'Estate 2016 presenta un interessante programma di iniziative culturali e di intrattenimento, per accompagnare l'estate dei cittadini pavesi e di quanti visiteranno la nostra bella città. Gli appuntamenti in cartellone, da giugno e fino a settembre, alternano momenti e personaggi legati al territorio a interessanti esperienze di ampio respiro internazionale, per gettare un occhio al di fuori, senza dimenticare le radici e le bellezze artistiche e culturali locali. L'obiettivo è coinvolgere il pubblico, invitandolo a vivere la città in tutti i suoi spazi, dalle piazze e dai cortili del centro storico al Castello Visconteo, fino alla periferia. Il calendario delle iniziative di Pavia d'Estate 2016 si apre con gli eventi dedicati alla musica. Scopri il programma completo Dal 17 giugno al 22 luglio diversi appuntamenti per l'Estate al Fossato del Castello Visconteo. Nel cortile del Castello Visconteo, durante i mesi di giugno e luglio, si alternano tre manifestazioni. Si comincia mercoledì 1 giugno con BierFest, in programma fino al 5 giugno (realizzata per sostenere Sogni e Cavalli Onlus), che propone un concerto per serata: gli Asilo Republic, Antani Project, Mister X, Mc Chiken, Dejavu. Si prosegue con Beerfood, protagonista dal 23 al 26 giugno (realizzata per sostenere la Onlus Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, sezione di Pavia), che accanto alla birra artigianale e ai sapori di qualità presenta musica, spettacoli live e il secondo trofeo “La musica è la mia birra”, un contest musicale aperto a band e solisti emergenti che possono esibirsi con brani inediti o cover. A chiudere è BarJoe (realizzata per sostenere l’Associazione il Bel San Michele onlus), che dal 28 al 31 luglio offre al pubblico un ricco calendario di iniziative musicali. Il cortile del Broletto ospita, nelle giornate del 10 e 11 giugno, la Festa ANPI che, tra gli appuntamenti, propone il concerto della band rock blues "Gang" (10 giugno ore 21.30) e il reading musicale dei celebri artisti Wu Mingcontingent (11 giugno ore 21.30). Il 15 e 16 luglio in Broletto e in Piazza della Vittoria è protagonista il festival Africando, giunto alla sua XI edizione, che vede salire sul palco, nella serata inaugurale, Pegas Ekamba e la Bantù Band, con i loro ritmi dei popoli del Congo; mentre sabato sera è protagonista Giuliano Gabriele, artista italo-francese emergente della World Music italiana, che insieme al suo gruppo propone un repertorio musicale che parte dalle tradizioni popolari del Mediterraneo e giunge alle più moderne sperimentazioni world, alternando l'antico al moderno. Domenica 17 luglio, in Piazza della Vittoria, Avis Pavia presenta il concerto dei Sixties, celebre gruppo pavese. Il cuore degli appuntamenti musicali per Pavia d'Estate 2016 è rappresentato dai quattro concerti organizzati dal Settore Cultura per i mesi di luglio e agosto, che portano sul palco artisti di fama internazionale. Si comincia il 19 luglio con il soul di Eric B Turner e The Soul of a Man, celebre artista statunitense, e si prosegue il 27 luglio (in collaborazione con l'Associazione Pomodori Music) con il songwriter dell'Indiana Tim Grimm, che presenta le canzoni del suo ultimo album "The turning point". Il 6 agosto calcano la scena gli Sugarpie & The Candymen, un gruppo emiliano che suona jazz manouche, swing e a riarrangia classici del rock con il gusto e le atmosfere del jazz anni 30. A chiudere gli appuntamenti, il 19 agosto, sono gli Statuto con il loro ultimo album "Amore di classe". Per la serata del 15 agosto, è previsto il Gran Ballo di Ferragosto, che porta il liscio e le danze popolari nel Circolo Culturale Grassi, in via Amati. Il cinema è rappresentato dalla rassegna Cinema sotto le stelle, protagonista fino all'8 settembre nel Chiostro dell'Istituto Vittadini. Il titolo scelto per questa edizione, "You Don't Know What Love Is" (celebre canzone popolare scritta da Don Raye e Gene de Paul), allude alla dualità della natura umana, che pur sentendo fortemente il desiderio di amare si scopre incapace di realizzare questo bisogno. Tutti i film scelti portano lo spettatore a basculare – piacevolmente ma anche in modo inquietante – tra immedesimazione e gioia estetica, tra sospensione dell'incredulità e apprezzamento del segno/senso utilizzato dal regista/demiurgo creatore di "quel" mondo. Il teatro è invece protagonista con il cabaret dei Rino Ceronte (all'anagrafe Umberto Abbati), che si sono fatti conoscere dal grande pubblico grazie al talent comico "Eccezionale veramente", in onda su LA7. Di teatro si occupa anche la Biblioteca Bonetta, che intrattiene il pubblico con un interessante calendario di iniziative, tra cui letture sceniche, monologhi, spettacoli teatrali, presentazioni di libri e mostre fotografiche. Tra gli eventi in calendario, non si possono dimenticare l'ormai storico Palio del Ticino, giunto alla sua decima edizione, in programma per sabato 11 e domenica 12 giugno, e il gran finale a settembre con la Festa del Ticino, la Notte bianca, il Gran Mercato delle bancarelle e i fuochi d'artificio. Per informazioni: tel.0382.399343   .PROGRAMMA COMPLETO: GIUGNO | LUGLIO | AGOSTO | SETTEMBRE .GIUGNO fino al 26 giugno Musei Civici deL Castello Visconteo MOSTRA: DA GIAMPIETRINO A SEGANTINI Dipinti della collezione Superti Furga 4 giugno, ore 17.00 Piazzale Ghinaglia VISITA GUIDATA Pellegrini lungo le vie d'acqua: Santa Maria in Betlem e San Teodoro A cura di Cooperativa Dedalo 4 giugno Musei Civici di Pavia + replica alla Biblioteca Bonetta RE ORSO DI ARRIGO BOITO Lettura scenica  4 e 5 giugno Ticinello EXTREME DAY Organizzato in collaborazione con  STORM ASD Dal 4 al 19 giugno Spazio Arti contemporanee del Broletto MOSTRA: RENZO COLLURA (1920-1989) Una retrospettiva Inaugurazione venerdì 3 giugno, ore 19.00 5 giugno Cortile del Castello Visconteo BEER FEST 5 giugno, ore 21.00 Cortile della Biblioteca Bonetta Il Dio del massacro Lettura scenica della commedia della scrittrice e drammaturga francese Yasmina Reza  7 giugno, ore 19.00 Cortile Palazzo Vistarino CONCERTO A cura di Fondazione I Solisti di Pavia 9 giugno, ore 18.00 Cortile della Biblioteca Bonetta  Kundara Presentazione del libro di Abraham Sylla  10 giugno, ore 21.30 Cortile del Broletto FESTA ANPI THE GANG in concerto 11 giugno, ore 21.30 Cortile del Broletto FESTA ANPI WU MINGCONTINGENT 12 giugno, ore 16.00 Sagrato della chiesa di San Lanfranco VISITA GUIDATA Antiche chiese estraurbane: San Lanfranco e San Salvatore Mezzo: utilizzo della propria bicicletta A cura di Cooperativa Progetti 13 giugno, ore 19.00 Monastero di Santa Maria Teodote CONCERTO A cura di Fondazione I Solisti di Pavia 16 – 19 giugno Piazze varie STREET ART PAVIA + NOTTI ACUSTICHE 18 giugno, ore 15.30 Sagrato del Duomo VISITA GUIDATA Dal peccato alla grazia: il significato della Porta Santa del Duomo nell'Anno della Misericordia A cura di Cooperativa Oltre Confine 18 giugno, ore 21.00 Cortile della Biblioteca Bonetta  FRIDA KAHLO Versi e immagini della pittrice 17 – 18 - 19 giugno Fossato del Castello Visconteo FESTIVAL UP PAVIA A cura di Pavia in Serie A dal 18 giugno Cortile dell'Istituto Vittadini CINEMA SOTTO LE STELLE 22 – 26 giugno Cortile del Castello Visconteo BEER FOOD 23 giugno, ore 18.00 Cortile della Biblioteca Bonetta  RICORDA IL PARADISO Presentazione libro di Luigi Dellorbo  23 giugno, ore 21.15 Almo Collegio Borromeo CONCERTO A cura di Fondazione I Solisti di Pavia Dal 24 giugno al 17 luglio Spazio Arti contemporanee del Broletto MOSTRA: URBEX PAVIA Viaggio fotografico nelle aree dismesse, di Marcella Milani Inaugurazione giovedì 23 giugno, ore 18.30 26 giugno, ore 16.00 Musei Civici del Castello Visconteo UNO:UNO. A TU PER TU CON L'OPERA 26 giugno, ore 21.00 Cortile della Biblioteca Bonetta  ALL'OMBRA DEL GUGLIELMO Monologhi Shakespeariani  29 giugno, ore 21.00 Piazzetta Azzani (lungo C.so Garibaldi) VISITA GUIDATA  San Michele, i mille volti di una facciata A cura di Cooperativa Dedalo .LUGLIO 1 luglio Fossato del Castello Visconteo FESTIVAL MAGGIO PAVESE STRIKES BACK A cura di associazione Giovani Protagonisti a Pavia 2 luglio, ore 16.00 Sagrato della basilica di San Pietro in Ciel d’Oro VISITA GUIDATA Sant'Agostino tra fede, storia e arte 6 – 9 luglio Fossato del Castello Visconteo MOLECOLE FESTIVAL A cura di Associazione Vite Suonate 8 luglio, ore 21.00 Cortile della Biblioteca Bonetta  UN ANNO CON LA PINA Spettacolo teatrale scritto e interpretato da Francesco Mastrandrea  9 - 16 luglio Cortile della Biblioteca Bonetta  PAESAGGI IN VERSI Mostra fotografica e poesie  13 luglio, ore 21.00 Piazza della Vittoria (lato Broletto) VISITA GUIDATA Le cripte pavesi: tesori sotterranei della città 15 e 16 luglio, dalle ore 20.00 Piazza della Vittoria e Broletto AFRICANDO Festival della convivialità e delle differenze, a cura del Comitato Pavia Asti Senegal in collaborazione con il Settore  Cultura del Comune di Pavia 16 luglio, ore 17.30 Piazza della Vittoria (lato Broletto) VISITA GUIDATA San Luca, chiesa giubilare Mezzo: utilizzo della propria bicicletta A cura di Cooperativa Dedalo 17 luglio, ore 21.30 Piazza della Vittoria SIXTIES IN CONCERTO A cura di AVIS Pavia 19 luglio, ore 21.30 ERIC B TURNER - THE SOUL OF A MAN Concerto a cura del Settore Cultura del Comune di Pavia 20 - 23 luglio BUBBLES FEST A cura di Associazione Bubbles Crew 22 - 23 Luglio, ore 21.00 Cortile della Biblioteca Bonetta  ORESTE DI EURIPIDE Lettura scenica  24 luglio, ore 16.00 Sagrato della chiesa dei Santi Primo e Feliciano VISITA GUIDATA I  misteri di San Primo e Feliciano A cura di Cooperativa Progetti 27 LUGLIO Piazza della Vittoria TIM GRIMM, ore 21.30 Concerto a cura del Settore Cultura del Comune di Pavia in collaborazione con l'Associazione Pomodori Music 28 - 31 luglio Cortile del Castello Visconteo JOE FESTIVAL 31 luglio, ore 11.00 Musei Civici del Castello Visconteo UNO:UNO. A TU PER TU CON L'OPERA .AGOSTO 6 agosto, ore 16.30 Sagrato della chiesa dei Santi Gervasio e Protasio VISITA GUIDATA San Siro, dalla chiesa dei Santi Gervasio e Protasio al Duomo: storie delle sacre spoglie A cura di Cooperativa Oltre Confine 6 agosto, ore 21.30 Piazza della Vittoria SUGARPIE & THE CANDYMEN  Concerto a cura del Settore Cultura del Comune di Pavia 15 agosto, ore 21.30 Centro Sociale Grassi, Via Angelo Amati 10 GRAN BALLO DI FERRAGOSTO 19 agosto, ore 21.30 Piazza della Vittoria STATUTO Concerto a cura del Settore Cultura del Comune di Pavia 21 agosto, ore 17.00 Piazza della Vittoria (lato Broletto) VISITA GUIDATA San Pietro in Ciel d'Oro e le reliquie di Severino Boezio, un percorso di fede A cura di Cooperativa DEDALO 28 agosto, ore 11.00 Musei Civici del Castello Visconteo UNO:UNO. A TU PER TU CON L'OPERA 28 agosto, ore 21.30 Piazza della Vittoria CABARET con RINOCERONTE 31 agosto, ore 21.00 Piazza Cavagneria VISITA GUIDATA Seguendo un volo d'angelo  Cooperativa PROGETTI .SETTEMBRE 4 settembre, ore 15.00 Piazzale della chiesa di Santa Maria alle Grazie VISITA GUIDATA I luoghi della misericordia: dalla chiesa di Santa Maria alle Grazie a quella di San Lazzaro, passando per San Pietro in Verzolo  A cura di Cooperativa OLTRE CONFINE Mezzo: utilizzo propria bicicletta 3 settembre Piazza della Vittoria CONCERTO DI APERTURA DELLA FESTA DEL TICINO 10 settembre Piazza della Vittoria NOTTE BIANCA Il programma potrà subire variazioni o aggiornamenti. Consultate questa pagina per essere sempre aggiornati.

Eventi per:  Per tutti0-99
 
URBEX PAVIA Viaggio fotografico nelle aree dismesse
  Mostra

Dal 23/06/2016  Al 17/07/2016
 

La mostra URBEX PAVIA. Viaggio fotografico nelle aree dismesse, è un progetto ideato e realizzato dalla fotografa Marcella Milani (Pavia, classe 1974). L'esposizione è organizzata dal Settore Cultura del Comune di Pavia con il supporto della Fondazione Comunitaria Provincia di Pavia e dell'Associazione Amici del Carmine Onlus, e il patrocinio della Provincia di Pavia. Le chiamano Urbex, contrazione di Urban Exploration, e sono delle vere e proprie esplorazioni urbane – macchina fotografica o telecamera in spalla – in tutti quei luoghi dimenticati delle nostre città: all'interno di fortificazioni, bunker, edifici, fabbriche abbandonate e luoghi fatiscenti che testimoniano silenziosamente la loro vita passata. Gli Urban Explorers agiscono principalmente di notte, scavalcando recinzioni e forzando cancelli, riscoprendo ambienti interessanti destinati al crollo e immergendosi in una realtà completamente senza tempo. Attività nata negli USA intorno agli anni '60, Urbex si è lentamente diffusa anche in Europa, dove sono ormai molti gli artisti che cercano di cogliere, con uno scatto, quel fascino del "tempo bloccato" che emanano questi luoghi, fuori dalla storia. Tra loro c'è Marcella Milani, fotografa professionista free lance (pubblica sulle più importanti testate nazionali), che col suo obiettivo fotografico ha esplorato – in un anno e mezzo di lavoro – e riportato alla vita 16 aree dismesse del territorio pavese, raccontate in mostra attraverso 150 immagini inedite in bianco e nero: Necchi, Snia, magazzini Fonderie area ex Neca, Scalo Ferroviario, Idroscalo, Gasometro, Piscina Comunale all'aperto, area artigianale di via Carcano, Clinica Morelli, Istituto Neurologico Mondino, Arsenale, Caserma Maggiore Rossani, Siad, Repetto and Fontanella, Fabbricati e Magazzini di Porta Cairoli (Caserma Via Tasso), Enel. Questi luoghi – racconta Marcella Milani – giacciono ormai in stato di abbandono. Si tratta di un patrimonio molto importante per la storia urbana della città ed è necessario intervenire prima che diventino del tutto inaccessibili. Per documentare questa realtà e fare in modo che possa essere consegnata alla memoria come fonte di conoscenza storica, ho creduto che fosse fondamentale fissarne il ricordo attraverso la macchina fotografica ed esporre il risultato del lavoro in una mostra e in un catalogo. Con questo progetto mi propongo di restituire attenzione e vita ai luoghi dimenticati e abbandonati di Pavia, di sensibilizzare la cittadinanza e lanciare, se possibile, l'idea di un percorso di riqualifica del territorio. La dislocazione di queste aree sul territorio s'intreccia con la complessità dei piani urbanistici che per favorire la crescita della città rischiano ogni volta di scontrarsi con il pericolo della demolizione di queste stesse aree, trascurando i progetti per un loro recupero funzionale. Interrogarsi oggi sulla presenza di queste aree all'interno del tessuto cittadino significa riflettere sulla loro potenziale riconversione a supporto della città. Orari: giovedì e venerdì ore 16-19, sabato e domenica 10.30-12.30; 16-19, mercoledì apertura serale 21-23 Catalogo in mostra: edito dalla TCP Tipografia Commerciale Pavese, a cura di Marcella Milani. Prefazione di Mino Milani, interventi di Massimo Depaoli, Susanna Zatti, Giacomo Galazzo e Angelo Gualandi; con i testi di Marco Lodola, Stefano Sacchi, Filiberto Maida, Anna Cremante. Ricerche storiche: Susanna Sora Progetto grafico e impaginazione: Ludovica Febbroni Stampe fotografiche: Foto Tecnica Trentani. Incorniciatura stampe, Tarlarini Stefano Cornici. Installazione floreale: "Il colore dei ricordi" realizzata da Deborha e Sonia Sorezzini, maestre fioriste del negozio Fiori e Foglie di Belgioioso. L'impiego di materiali di recupero, accostato ad elementi naturali è in linea con i principi della mostra fotografica, quando la natura riprende possesso dei propri luoghi, abbandonati dall'uomo.

Eventi per:  Per tutti0-99
Da Giampietrino a Segantini. Dipinti della collezione Superti Furga
  Mostra

Dal 07/05/2016  Al 26/06/2016
 

Inaugurazione sabato 7 maggio, ore 18.00, Castello Visconteo di Pavia. Nelle sale del Castello Visconteo sono protagonisti 24 capolavori dell'arte italiana appartenenti alla vasta collezione Superti Furga; si tratta di un piccola parte, circa un terzo della collezione, e rappresentano un'anteprima della raccolta che il collezionista ha destinato per intero ai Musei Civici di Pavia, e che andrà così ad ampliare, accanto alle collezioni già presenti in Castello, il ricco patrimonio dei Musei pavesi. La collezione Superti Furga si concentra sulla pittura italiana tra la fine del XIV e l'inizio del XVI secolo, e non segue criteri precisi di raggruppamento se non la curiosità e la passione irrazionale del collezionista. "Non ho selezionato le opere secondo un movimento, un genere o un periodo – scrive Ferdinando Superti Furga nel catalogo che accompagna la mostra –, ma ho seguito l'idea della pittura in quanto modalità di espressione comunicativa, apprezzandola nel contesto generale dell'evolvere della storia. La mia è una collezione rapsodica, che abbraccia alcuni secoli dell'arte italiana secondo le scelte, più o meno razionali, di un collezionista mosso da passione ed entusiasmo, e attratto dall'altissimo livello dell'arte pittorica italiana nei secoli, capace di comunicare l'evolvere del pensiero e delle varie manifestazioni di cultura di una società in continuo dinamismo". Il percorso espositivo Il periodo del Rinascimento lombardo è rappresentato nella mostra pavese dalla preziosa tempera su tavola di Ambrogio Bevilacqua (documentato a Milano dal 1481 al 1512) che raffigura l'"Andata al Calvario", e rivela una forte influenza di Borgognone, nel clima rarefatto e nella calma contemplazione che anima l'opera. Alla scuola lombarda di Leonardo da Vinci appartengono la "Sacra Famiglia" (olio su tavola) di Marco d'Oggiono (Oggiono 1470/75 – Milano 1524), la "Madonna con il Bambino" (olio su tavola) attribuita a Francesco Galli, detto Francesco Napoletano (Napoli, 1470 circa – Venezia 1501), una "Madonna con il Bambino" di Pseudo Francesco Napoletano, attivo a Milano agli inizi del XVI secolo, e il bellissimo "Ecce Homo con Madonna" (olio su tavola), capolavoro di Giovanni Pietro Rizzoli, detto Giampietrino, attivo a Milano dal 1515 al 1540. L'opera rappresenta la prima redazione conosciuta di un "Cristo coronato di spine" in cui compaia anche la Vergine, il cui viso piangente, reminiscenza dell'arte fiamminga, è posto sul fondo secondo uno schema compositivo presente anche in un altro capolavoro di Giampietrino, il "Cristo portacroce" conservato nel Museo Diocesano di Milano. In entrambe le opere il Cristo ha le stesse mani nodose ed espressive e i medesimi capelli che ricadono in riccioli ai lati del viso. Il percorso espositivo prosegue con tre olii su tavola appartenenti alla bottega di Francesco Raibolini, detto il Francia (Bologna, 1447 circa – 1517): "Madonna col Bambino e San Sebastiano", "San Gerolamo nel deserto" e "Madonna col bambino", attribuita a Giacomo Raibolini (1484 circa – 1557 circa). Insieme, sono protagoniste un "Cristo portacroce", tavola di chiara ispirazione michelangiolesca, attribuita alla Bottega di Giorgio Vasari (1511 - 1574), e due opere della pittura cremonese del cinquecento; la prima è il "Cristo incoronato di spine", tavola del celebre Giulio Campi (1507 - 1573); l'altra, un oltio su tela, è il ritratto di "Giovanni Battista Furga", magistrato mantovano, realizzato da Anonimo cremonese – mantovano alla fine del XVI secolo. Dalla civiltà della maniera ci si spinge verso il naturalismo, lo spirito tridentino propone la religiosità del cattolicesimo con un approccio realistico, e la funzione della pittura è rivalutata per trasmettere i misteri della fede alla massa dei fedeli. Sono due le tele che rappresentano in mostra questi ideali: il "Cristo davanti a Caifa" di Bernardo Strozzi (1581/82 - 1644), che nella contrapposizione di luci e ombre testimonia già un tentativo d'approccio al linguaggio caravaggesco, e "Amor Sacro e Amor Profano" di Giuseppe Danedi, detto il Montalto (1618 - 1688). Si continua nei secoli, e si approda al Settecento con il "Riposo in Egitto" di Giovanni Paolo Panini (1692 - 1765), che ha uno sguardo attento e continuo alla classicità, e raffigura l'episodio evangelico in un contesto di antichità classica; e con due opere del celebre maestro bergamasco Vittore Ghislandi, detto fra Galgario (1655 - 1743): "Giovane pittore" e "Giovinetto artista". Il percorso si snoda poi attraverso il Romanticismo, la Scapigliatura e fino all'affermazione del Verismo, proponendo otto capolavori di altrettanto grandi maestri dell'arte italiana: "Salmace ed Ermafrodito" di Giovanni Carnovali, detto il Piccio (1804 - 1873); un "Autoritratto" di Federico Faruffini (1833 - 1869); il "Ritratto di Vincenzo Furga" di Cherubino Cornienti (1816 - 1860); il "Ritratto dell'avvocato Piergiorgio Curti", realizzato da Tranquillo Cremona (1837 - 1878); e il "Ritratto del pittore Achille Tomminetti" eseguito da Daniele Ranzoni (1843 - 1899); la "Testa di ragazza" di Luigi Conconi (1852 - 1917); la "Testa di ragazza" di Leonardo Bazzano (1853 - 1937). A chiudere il percorso è "Decorazione di frutta" del maestro del divisionismo italiano, Giovanni Segantini. Catalogo in mostra Orari: da martedì a domenica 10-17.50 Per informazioni tel. 0382.399770 www.museicivici.pavia.it

Eventi per:  Per tutti0-99
 

Luoghi

 

Organizza il viaggio

Come arrivareCome muoversiDove dormireDove mangiare
 

News

Nuova "Carta dei Servizi" dei Musei Civici di Pavia

E' disponibile online la nuova Carta dei Servizi dei Musei Civici di Pavia, con una presentazione del Museo, la descrizione del patrimonio artistico in esposizione e l'elencazione di tutti i servizi offerti.

Quartieri No Slot

Feste di quartiere per promuovere quei locali che scelgono di non avere slot machine all'interno del proprio esercizio o che le hanno tolte tramite iniziative di gioco sano e divertimento

Ufficio I.A.T.

Palazzo del Broletto - Via del Comune 18
Tel. +39 0382.079943 - turismo@comune.pv.it

da Marzo a Ottobre:

  • Lunedì - Giovedì: ore 9:00-13:00 / 14:00-17:00
  • Venerdì: ore 9:00-13:00 / 15:00-17:00
  • Sabato,  Domenica e festivi: ore 10:00-13:00 / 15:00-18:00

 da Novembre a Febbraio:

  • Lunedì - Giovedì: ore 9:00-13:00 / 14:00-17:00
  • Venerdì: ore 9:00-13:00 / 15:00-17:00
  • Sabato,  Domenica e festivi: ore 10:00-13:00

Info Point
Piazza della stazione
tel +39 0382 538769;
email:  infopointpavia@gmail.com