Pavia è una città di ragazzi
Roberto Vecchioni
Puoi venire a vedere come è fatto il mondo sul serio venendo a Pavia
Philippe Daverio
 

Eventi in evidenza

 
Giornate Europee del Patrimonio: visite guidate alla scoperta delle cripte longobarde

Dal 23/09/2017  Al 24/09/2017
 

Sabato 23 e domenica 24 settembre (e per tutto il periodo della mostra sui Longobardi) è possibile rivivere la storia e gli antichi splendori dell'antico popolo che scelse Pavia come capitale, visitando - liberamente e gratuitamente - le cripte di Sant'Eusebio, San Felice e San Giovanni Domnarum. Gli orari di apertura delle cripte sono: S. Eusebio (p.zza Leonardo da Vinci): sabato e domenica dalle 11.00 alle 17.00 S. Felice (via San Felice): domenica dalle 14.00 alle 18.00 S. Giovanni Domnarum (via Mascheroni): sabato e domenica dalle 15.00 alle 17.00 Le Giornate Europee del Patrimonio (GEP) sono una manifestazione promossa dal 1991 dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea con l'intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un'occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana. SABATO 23 ORE 10.30: GUNDEPERGA E LA CHIESA DI SAN GIOVANNI DOMNARUM Gundeperga, figlia di Agilulfo e Teodolinda fece costruire a Pavia una basilica in onore del beato Giovanni Battista, decorandola mirabilmente d'oro, d'argento, di tendaggi e arricchendola senza misura di ogni cosa necessaria. Visita guidata alla scoperta di suggestivi luoghi della città di Pavia - cripte, antichi monasteri, chiese, strade - legati alla memoria di donne longobarde. Ingresso libero. Ritrovo in piazza del Carmine, Pavia SABATO 23 ORE 16: ADELCHI TORNA A VIVERE A PAVIA Il figlio di Desiderio, l'ultimo re dei Longobardi, è protagonista all'interno del Castello Visconteo attraverso la voce e i movimenti di attori e docenti universitari. È il primo di quattro appuntamenti, realizzati nell'ambito di CULT CITY e organizzati dall'Università degli Studi di Pavia, in collaborazione con la Società Dante Alighieri, che prevedono letture di passi dell'Adelchi da parte dell'attore Davide Ferrari, e commenti a opera di docenti con diversa specializzazione in un'ottica contemporanea.Castello Visconteo, Sala longobarda di Pavia Capitale di Regno. Ingresso libero. DOMENICA 24 ORE 15: Visita guidata alla scoperta di Pavia Longobarda passando per Sant'Eusebio, San Felice, San Giovanni Domnarum, San Michele e San Pietro in Ciel d'Oro. Partenza dal Castello Visconteo (lato parco giochi), durata della visita circa 2 ore. I visitatori possono partecipare gratuitamente (presentando il biglietto della mostra LONGOBARDI). Prenotazione obbligatoria al n. 0382.399790

Eventi per:  Per tutti0-99
 
MENTE CAPTUS spazi e silenzi dell'ex manicomio di Voghera
  Mostra

Dal 15/09/2017  Al 01/10/2017
 

Venerdì 15 settembre 2017, alle ore 19.00, inaugura nello Spazio per le Arti contemporanee del Broletto di Pavia la mostra "MENTE CAPTUS - spazi e silenzi dell'ex manicomio di Voghera", un progetto ideato e realizzato dalla fotografa Marcella Milani (Pavia, classe 1974). L'esposizione che rimane aperta al pubblico fino a domenica 1 ottobre 2017  è organizzata dal Settore Cultura del Comune di Pavia con il contributo di Fondazione Banca del Monte di Lombardia in collaborazione con la Scuola Civica d'Arte AR.VI.MA, con il Patrocinio della Provincia di Pavia e dell' Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Pavia e con il sostegno di Fondazione Mondino e ASST Pavia. Durante l'inaugurazione, l'artista Luca Collivasone effettuerà una performance di musica concreta attraverso l'uso del suo Cacophonator, creando un'atmosfera sonora che con la sua peculiarità accompagni la visione della mostra. "Una nuova occasione d'incontro con la grande fotografia, che nel 2017 sta vedendo da parte della città di Pavia un investimento senza precedenti – dichiara Giacomo Galazzo, assessore alla Cultura del Comune di Pavia - Siamo molto felici di dare il bentornata al Broletto a Marcella Milani: dopo il grande successo di Urbex, le sue immagini ci offriranno un' altra grande occasione. Il tema è dei più dolorosi e complessi, ma siamo convinti che l'arte debba essere un veicolo per stimolare la riflessione pubblica su questi argomenti" Il progetto fotografico si concentra sul vasto insieme di strutture che compongono l'ex manicomio di Voghera, edificato nel 1876 su una superficie totale di circa 83.000 metri quadrati, e che giace in stato di abbandono ormai dal 1998.  Si tratta di un patrimonio di significativo valore per la storia della città e della nostra provincia, sia quale mirabile esempio di architettura sanitaria ottocentesca, sia sotto il profilo culturale, per ciò che questo luogo di accoglienza e contenimento del disagio psichico ha rappresentato.  L'indagine fotografica vuole pertanto restituire attenzione e vita al luogo dimenticato, sulla scia del crescente affermarsi in campo artistico del movimento di Urban Exploration, che consiste proprio nell'esplorazione di spazi abbandonati al fine di cogliervi, attraverso un sapiente studio compositivo, immagini di intensa valenza emotiva.  Marcella Milani, fotografa professionista freelance (pubblica sulle più importanti testate nazionali) col suo occhio fotografico ha esplorato - in due anni di lavoro - e riportato alla luce questi spazi, raccontandoli  in mostra attraverso 60 immagini inedite in bianco e nero, senza trascurare l'intento storico-didascalico.  "Il lavoro fotografico - racconta Marcella Milani - sarà articolato in tre parti: 18 immagini dell'ex manicomio tratte da tre importanti archivi fotografici (Chiolini, Cicala e Fondo Bergonzoli) 60 immagini inedite in bianco e nero attuali della struttura e 15 dipinti realizzati nel passato da pazienti del manicomio. Inoltre saranno esposti tre teschi di pazienti su cui erano stati effettuati esperimenti scientifici, alcune strumentazioni mediche originariamente impiegate nel manicomio (aghi per la lobotomia e tamponi per l'elettrochoc),  e documenti di importanza storica e mai esposti, che si trovano attualmente conservati  presso l'archivio del Dipartimento di Salute Mentale di Voghera.  Si è voluto analizzare da una prospettiva psicologica l'impatto emotivo di questo luogo, mediante un lavoro di ricerca e approfondimento che si inscrive negli ambiti della psicologia ambientale e della cosiddetta fototerapia che negli ultimi decenni ha individuato proprio nella fotografia un potenziale strumento di lavoro su se stessi e sul proprio mondo affettivo.  Non da ultimo, auspico che questo lavoro possa contribuire ad animare eventuali progetti di recupero inducendo a riflettere sulle grandi potenzialità degli spazi oggi in disuso."  Le immagini in mostra costituiscono una selezione degli oltre diecimila scatti realizzati dall'artista nel corso di questi ultimi due anni. "Marcella ci introduce - scrive la psicologa Anna Cremante nel testo di presentazione alla mostra – in quell'atmosfera del nostro recente passato intrisa di miseria, contaminata dal dolore, ma anche suggestiva di una sostanza fortemente poetica, perché sembra ricordarci la possibilità di guardare al futuro con fiducia, la speranza di cambiare le cose, di vincere la rassegnazione." " Marcella Milani – scrive ancora Giorgio Boatti -  ha avuto forza e cuore impavido. Ha saputo stare, da sola, tra queste mura, ad aspettare il momento giusto per fermare immagini che rendono tutta la tristezza, il dolore, la sofferenza che vi hanno avuto dimora. Queste immagini ora ci interpellano".

Eventi per:  Per tutti0-99
Autunno Pavese DOC 2017

Dal 22/09/2017  Al 25/09/2017
 

Sessantacinquesimo taglio del nastro per Autunno Pavese DOC, la rassegna di prodotti enoagroalimentari più importante del territorio pavese, promossa dalla Camera di Commercio di Pavia attraverso l'azienda speciale Paviasviluppo. Quattromila metri quadri, 75 espositori, 35 laboratori, 3 aree degustazioni, area spettacoli: in quattro giorni Autunno Pavese DOC propone un percorso all'interno del mondo agroalimentare  guidato dal gusto ma attento a quello che il settore offre in termini di qualità e di benessere e di innovazione. Autunno Pavese DOC 2017 si svolge in collaborazione con il Comune di Pavia e con il patrocinio di Regione Lombardia, con la partecipazione dell'Università degli Studi di Pavia e con il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lombardia. La manifestazione si svolgerà nel cortile del Castello Visconteo di Pavia, come da tre anni a questa parte, dal 22 al 25 settembre. Marco Lodola, direttore artistico di Autunno Pavese DOC, accenderà di colori la preziosa location sia negli allestimenti interni che all'esterno: ogni sera sul Castello il 'nuovo' disegno di luci ideato dall'artista pavese per Autunno Pavese DOC 2017. Gli stand di prodotti tipici: riso, vino, ortaggi, funghi, tartufi, birra, dolci, cioccolato, formaggi e non solo, saranno disposti nel cortile interno del castello sotto la tendostruttura.  Anche l'Università degli Studi di Pavia partecipa per la prima volta ad Autunno Pavese DOC per raccontare al pubblico alcune tra le più interessanti ricerche condotte in ambito agroalimentare e della salute. Ad Autunno Pavese DOC lo stand Mirabilia presenta la candidatura della Camera di Commercio di Pavia a ospitare la Borsa internazionale del turismo culturale nel 2018.  Mirabilia - European Network of UNESCO Sites è la rete costituita da 13 Camere di Commercio con capofila Matera. Conta diversi momenti di promozione sui mercati internazionali e un appuntamento annuale: la Borsa internazionale del turismo culturale, incontro business to business fra l'offerta dei territori partner e la domanda dei grandi buyer turistici internazionali. Un evento per promuovere un'offerta turistica integrata dei siti UNESCO "meno noti" che renda visibile e fruibile il collegamento tra territori turisticamente, culturalmente e artisticamente interessanti con l'obiettivo di incrementarne l'attività promozionale e la riconoscibilità presso il grande pubblico. La rassegna ospita, quest'anno, "Battaglie dell'ovest", un allestimento delle opere di Stefano Chiodaroli, il comico di Zelig e Colorado, attore e protagonista di sit com e pellicole, che esercita l'arte su tela oltre a quella sul palcoscenico. Sono tele dedicate al tema della battaglia medioevale. Ristorazione: food and wine Sfiziose e varie come sempre le occasioni di degustazione ad Autunno Pavese DOC, gli Assaggi con gusto: La via del Carnaroli, l'area dei risotti cucinati rigorosamente con Carnaroli da Carnaroli pavese, il marchio del progetto realizzato da Camera di Commercio di Pavia e promosso da Coldiretti Pavia: quattro risotti per quattro serate al ritmo di 120 ogni mezz'ora. Sempre al riso è dedicata l'area Fantasie di riso dove i chicchi danno vita ad altri piatti stuzzicanti. Non manca il classico Salumi e formaggi gourmet con le tipicità del territorio. Per gli amanti del vino la tasca col bicchiere garantisce tre degustazioni. Domenica 24 dalle ore 12,30 alle 13,30 La Via del Carnaroli: Il chicco del risotto perfetto:  Showcooking e degustazione di Carnaroli da Carnaroli Pavese con lo Chef Sergio Barzetti. I laboratori: novità Mani in pasta nel riso, semi, farina e molto altro: articolato e interessante il programma dei laboratori per adulti e bambini di Autunno Pavese DOC 2017. Diverse le novità: quest'anno per la prima volta le aziende espositrici sono anche 'tutor' di laboratori esperienziali legati al loro prodotto. E l'Università degli Studi di Pavia porterà in laboratorio la sperimentazione legata ad alcune importanti ricerche scientifiche in campo sanitario ed enoagroalimentare. Per i bambini arriva la musica con laboratori specifici dedicati a vari strumenti. Alcuni laboratori, infine, sono in tema "longobardo" in relazione alla mostra allestita nel Castello Sono 35 i laboratori tematici. I laboratori per adulti si alterneranno a quelli per i più piccoli. Sono aperti a tutti fino ad esaurimento posti. Le iscrizioni ai laboratori si effettuano on-line. Spettacoli Ogni sera sul palco di Autunno Pavese Show è previsto uno spettacolo: musica, cabaret, disco-dance e calcio. Il  biglietto si potrà acquistare all'interno fino ad un massimo di 750 posti. Autunno Longobardo Durante gli orari di apertura di Autunno Pavese DOC, venerdì sabato e domenica, l'ingresso alla mostra "Longobardi. Un popolo cambia la storia", allestita nel Castello Visconteo, costerà 3 euro (invece che 12 intero/8 ridotto) per i possessori del biglietto di Autunno Pavese DOC (costo 4 euro). Il popolo che ha cambiato la storia, a cui è dedicata la Mostra allestita nel Castello, è protagonista anche di alcuni laboratori di Autunno Pavese DOC (vedi sito www.autunnopavesedoc.it ). Domenica 24 una merenda longobarda con sapori presentati da re Alboino "in persona" che accompagnerà grandi e piccini tra gli stand incantandoli con i suoi racconti eno-gastrostorici: il primo re longobardo ad entrare in Pavia narrerà la leggenda del suo ingresso in città cui è legata l'origine del dolce pasquale della colomba. La passeggiata sarà l'occasione anche per conoscere usi e abitudini alimentari del popolo longobardo e di come molti dei cibi della loro tradizione siano entrati a far parte della cucina di oggi. Per i più piccoli, invece, costruzione di "accessori" longobardi e visita alla sezione longobarda dei Musei Civici: 'armati' delle fantasiose barbe realizzate per far parte del seguito del re Alboino, i bambini  saranno condotti dal sovrano longobardo a scoprire i preziosi tesori custoditi nella sezione longobarda del museo: gioielli, spade, scudi e lance, animali scolpiti nella pietra e lavorati in preziosi metalli ci faranno rivivere l'immaginario del popolo longobardo. Autunno al ristorante In alcuni ristoranti di Pavia e provincia che aderiscono all'iniziativa (v. sito) verrà applicato  uno sconto del 10% sul menù ai clienti che esibiscono il biglietto acquistato ad Autunno Pavese DOC  sia durante la manifestazione che  nei 30 giorni successivi.    Come raggiungerci Da Milano Da Milano la città di Pavia è facilmente raggiungibile con treni ogni venti minuti da diverse stazioni, per gli orari visita il sito di Trenord. A piedi dalla zona della Stazione (20 min) o dal centro (10 min) v.sito In Autobus Bus in partenza dal piazzale della stazione e dalla via antistante. Per maggiori informazioni su autobus visita il sito ufficiale Line Servizi   Parcheggi consigliati Parcheggio ASL – Viale Indipendenza (con Area riservata dedicata agli espositori) Parcheggio Viale Nazario Sauro (gratuito sabato-domenica e serale)   Prezzi Biglietto d'ingresso: 4 Euro – Gratuito fino a 12 anni e l 'ingresso sarà consentito fino a raggiungimento del numero di duemila visitatori contemporaneamente. All'interno: Tasca/bicchiere per n.3 degustazioni: 5 Euro - Assaggi con gusto (degustazioni): 5 Euro Spettacoli: 4 euro I cani sono ammessi muniti di guinzaglio e museruola Per informazioni: Tel. / 0382 393 380 – 237 Programma della MANIFESTAZIONE 

Eventi per:  Per tutti0-99
 

Luoghi

 

Organizza il viaggio

Come arrivareCome muoversiDove dormireDove mangiare
 

Ufficio I.A.T.

Palazzo del Broletto - Via del Comune 18
Tel. +39 0382.399790 - turismo@comune.pv.it

da Marzo a Ottobre:

  • Lunedì - Giovedì: ore 9:00-13:00 / 14:00-17:00
  • Venerdì: ore 9:00-13:00 / 15:00-17:00
  • Sabato,  Domenica e festivi: ore 10:00-13:00 / 15:00-18:00

 da Novembre a Febbraio:

  • Lunedì - Giovedì: ore 9:00-13:00 / 14:00-17:00
  • Venerdì: ore 9:00-13:00 / 15:00-17:00
  • Sabato,  Domenica e festivi: ore 10:00-13:00

Info Point
Piazza della stazione
tel +39 0382 538769;
email:  infopointpavia@gmail.com