Mostre

 
Visualizza come: GrigliaCalendarioMappa
 
Giovanni da Pisa. Un polittico da ricostruire
  Mostra

Presentazione del restauro e dell'inedito allestimento con la ricomposizione dei quattro dipinti

dal 09/03/2018  al 09/09/2018
 

Venerdì 9 marzo alle 16.30 presso il Castello Visconteo di Pavia si terrà la conferenza di presentazione di un importante progetto di restauro e di valorizzazione nato dalla collaborazione virtuosa di tre istituzioni museali - Palazzo Madama di Torino, Museo Diocesano di Genova e Musei Civici di Pavia - con il Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale", dove sono state restaurate le quattro tavole attribuite al pittore ligure d'inizio Quattrocento Giovanni da Pisa, originariamente appartenenti a un medesimo polittico.   Si tratta di San Leonardo e Santa Chiara, di proprietà privata e concesse in deposito a Palazzo Madama, di una Sant'Agata dei Musei Civici di Pavia e di una Madonna col Bambino del Museo Diocesano di Genova, proveniente dalla chiesa di Santa Fede e in deposito presso il Museo Diocesano di Genova.  Il restauro effettuato a Venaria, diretto dai Musei e dalla Soprintendenza, ha consentito un sostanziale avanzamento delle conoscenze sulle opere, non soltanto dal punto di vista materiale ma anche da quello dell'inquadramento storico-critico.  In seguito a questo intervento, si è aperta la possibilità di sottoporre a una nuova verifica l'ipotesi già da tempo formulata dalla critica, di una comune provenienza delle due tavole e degli altri due dipinti presentati in mostra: la Sant'Agata conservata presso i Musei Civici di Pavia, proveniente dalla collezione di Giovan Carlo Francesco Reale, già conservatore dello Stabilimento di Belle Arti Malaspina, legata al museo nel 1892,  e la Madonna col Bambino del Museo Diocesano di Genova. Gli studi hanno inoltre consentito di ipotizzare che a completare il polittico ci fosse una quinta tavola: un frammentario San Lorenzo di cui si ignora la attuale ubicazione.  L'esposizione delle quattro opere per la prima volta insieme consente di illustrare la ricostruzione del polittico, le possibili ipotesi sul luogo di provenienza e i dati tecnici emersi nel corso del restauro.  Durante la conferenza interverranno l'Assessore alla Cultura del Comune di Pavia, Giacomo Galazzo, la direttrice del Museo Diocesano di Genova, Paola Martini, e la giovane restauratrice che ha sviluppato il progetto presso i Laboratori di Venaria Reale, Martina Quadrelli.

Eventi per:  Per tutti0-99
 
Concorso fotografico "Ci siamo!"

Sguardi sull’identità giovanile

dal 01/07/2018  al 29/09/2018
 

Il Settore Cultura, Istruzione e Politiche Giovanili del Comune di Pavia lancia un concorso riservato ai fotografi under 35. Si richiede ai partecipanti di raccontare la propria visione del mondo: speranze, aspettative, sogni e anche delusioni. La fotografia – che di tutte le espressioni è quella più vicina per immediatezza e intensità al mondo contemporaneo – si conferma il linguaggio più adatto ad esprimere tutto ciò. Una giuria qualificata analizzerà le fotografie e le selezionerà per una mostra che sarà ospitata nello spazio SID (Spazio Immagine Design) del Broletto di Pavia, dal 25 ottobre al 30 novembre 2018. Partecipanti Il concorso si rivolge a fotografi fino a 35 anni di età. La partecipazione è gratuita. Caratteristiche degli elaborati Il concorso prevede due sezioni: a) fotografie singole (se ne potranno inviare al massimo 5); b) fotografie in sequenza: si potranno inviare al massimo due sequenze composte da almeno quattro immagini legate fra di loro da un filo logico coerente. Ogni opera della sezione a) e ogni sequenza della sezione b) dovrà essere accompagnata da un breve testo esplicativo. Gli autori hanno ampia libertà espressiva e potranno proporre fotografie in bianconero o a colori realizzate in analogico su pellicola o in formato digitale, utilizzando qualsiasi tipo di macchina fotografica, smartphone compresi. Le fotografie dovranno essere inviate in formato digitale, di qualità sufficiente per essere stampata in formato 30 x 40 o similare, all'indirizzo mail concorso.cisiamo@gmail.com entro e non oltre il 29 settembre 2018. Scheda di partecipazione Contestualmente agli elaborati dovrà essere inviata una scheda di partecipazione al concorso contenente: dati anagrafici e recapiti del partecipante, con indirizzo e-mail e numero di telefono per contatti rapidi; autorizzazione dati per la privacy; liberatoria firmata dalle eventuali persone presenti nelle fotografie; in caso di partecipanti minorenni, autorizzazione di un genitore alla partecipazione al concorso; titolo dell'opera e breve descrizione in relazione al tema del concorso; autorizzazione alla proiezione delle immagini durante la mostra e all'utilizzo delle immagini per la promozione dell'esposizione e delle iniziative correlate. Ogni altro utilizzo avverrà nel rispetto delle norme vigenti in tema di diritto d'autore, previa autorizzazione degli aventi diritto.  

Eventi per:  Per tutti0-99