Rappresentazione scenica della Battaglia di Pavia

30/09/2015  17:00 -  20:00

30/09/2015

Castello Visconteo
Piazza Castello, Pavia
Accessibile
La Battaglia di Pavia

Info

Rievocazione della Battaglia:

  • Sabato 17 a partire dalle ore 14 fino a chiusura dei musei (ore 18).
  • Domenica 18 dalle ore 10 alle ore 17.

info: tel. 0382.399770

Organizzato da

Comune di Pavia
Telefono: 0382 399343
E-mail: cultura@comune.pv.it
 
Castello Visconteo
Piazza Castello, Pavia

Nel mese di novembre sono previsti interessanti eventi, tra cui domenica 8 novembre (ore 16) in Sala Conferenze la presentazione del libro "Una zuppa da re", a cura di Paolo Rovati. L'incontro sarà introdotto dallo storico Luigi Casali e accompagnato dall'esposizione di un'opera dipinta dall'artista pavese Miriam Prato sul tema della Battaglia di Pavia. Ingresso mostra: 7 euro, ridotto 5 euro e, in data ancora di definizione, nella Sala Conferenze del Castello un "concerto guidato" tra musiche e parole a cura del musicista e direttore d'orchestra Maurizio Schiavo.

*****

Sabato 17 ottobre  dalle ore 14 fino a chiusura dei musei (ore 18)

Domenica 18 ottobre dalle ore 10 alle ore 17.

Orari visite guidate:
Sabato 17 ottobre: ore 15,30
Domenica 18 ottobre: ore 11,00 e ore 15,00.
 
La visita guidata è riservata ai possessori del biglietto della Mostra "Battaglia di Pavia".

Per un intero week end il cortile del Castello sarà "occupato" da accampamenti, cavalieri, donne in costume che rievocheranno l'atmosfera del cinquecento. I visitatori parteciperanno attivamente, interagendo con i figuranti e gli attori che li accompagneranno alla scoperta dell'accampamento militare, degli armamenti, dei modi di combattere (la Battaglia di Pavia segnò a fine dell'utilizzo della cavalleria pesante), grazie alle esposizioni di repliche d'armi e alle dimostrazioni sceniche delle tecniche di combattimento, e della cucina. Verranno eseguite dimostrazioni culinarie e distribuite al pubblico ricette di piatti cinquecenteschi. Le ricostruzioni storiche sono a opera dell'Associazione Il Parco Vecchio e la Compagnia-Circolo culturale La Cinquedea.  Ingresso cortile del Castello: gratuito.
Ingresso mostra: 7 euro, ridotto 5 euro.

***

Tutto il programma di ottobre:

Laboratori, visite a tema, performance teatrali, incontri, conferenze, degustazioni, rappresentazioni sceniche: fino alla chiusura della mostra "1525-2015 Pavia, la Battaglia, il Futuro. Niente fu come prima", aperta fino al 15 novembre 2015 (salvo una possibile proroga fino al 29 novembre 2015), il Castello Visconteo è protagonista in un turbine di attività collaterali.

Se le conferenze, gli incontri e le attività didattiche sono concentrate durante i giorni della settimana, nei week end di ottobre e novembre il loggiato e il cortile del Castello saranno animati da spettacoli e performance che coinvolgeranno lo spettatore, riportandolo in quel lontano 1525.

Si comincia sabato 10 ottobre (ore 21) con il tableau vivant dedicato alla Battaglia e all'arazzo, una vera e propria rappresentazione dello scontro avvenuto tra le armate di Francesco I di Francia e quelle dell'imperatore Carlo V d'Asburgo creato per l'occasione dagli attori di Teatri35, un nucleo artistico attivo da diversi anni nel campo della sperimentazione e del rapporto-incontro tra teatro, arti visive e musica dal vivo. Punto di partenza della loro ricerca è l'esigenza di portare il "teatro" fuori dal teatro, fuori da quel contesto protetto in cui il pubblico risulta pronto ad accogliere un'opera. Misurarsi con l'imprevedibilità, con la possibilità di confrontarsi con un pubblico poco educato al gusto strettamente teatrale, rappresenta per Teatri35 l'opportunità di sperimentare liberamente e di inserire i lavori in contesti ricchi di stimoli e allo stesso tempo fortemente ricettivi. Il tutto attraverso un linguaggio semplice, che adoperando costruzioni e decostruzioni di immagini fonde musica e testi. Ingresso: con biglietto mostra, 7 euro, ridotto 5 euro

Si prosegue domenica 11 ottobre (a partire dalle ore 11) con una giornata, a cura del Sodalizio dei Cavalieri della Zuppa alla Pavese e dell'alborella, dedicata alla celebre zuppa alla pavese, la stessa che sfamò uno sconfitto Francesco I di Valois in quel freddo 24 febbraio del 1525. La leggenda narra che, prigioniero e trattenuto per alcune ore nella cascina Repentita, a pochi chilometri di distanza da Pavia – uno degli insediamenti rurali del Parco del Castello Visconteo per la conduzione delle coltivazioni –, lo sfortunato re di Francia venne soccorso da una contadina che cucinò una zuppa con gli unici ingredienti che aveva a disposizione (un uovo, del pane raffermo e brodo di carne). Il re gradì tanto da introdurre la ricetta a corte.
A distanza di oltre cinquecento anni, la zuppa alla pavese sarà riproposta dagli allievi delle classi III e IV, dei corsi di cucina e sala/bar presso l'A.P.O.L.F. – Agenzia Provinciale per l'Orientamento, il Lavoro, la Formazione che, sotto la supervisione dei docenti Raffaele Soldati (cuoco) e Livio Verderio (docente di sala per il servizio ai tavoli), la cucineranno per l'occasione, offrendo poi una degustazione al pubblico. La giornata sarà introdotta da Luigi Casali che terrà una presentazione storica sulla zuppa, Gigi Rognoni (Presidente del Sodalizio Cavalieri Zuppa alla Pavese) e Vittorio Molina (gourmet ed esperto di cucina) che faranno un excursus sulla cucina e sui prodotti del territorio di Pavia e provincia, e Carlo Aguzzi (sommelier) che affronterà l'aspetto enologico e il vino da abbinare alla zuppa. Ingresso mostra + presentazione + degustazione della zuppa: prezzo speciale 8 euro. Degustazione zuppa alla pavese con prenotazione, tel. 0382 399770.