Canti e storie nel bosco incantato

01/12/2019 - 22/12/2019
Broletto
Piazza Vittoria, Pavia
Accessibile
Eventi per: Bambini0-14, Famiglie10-50
Canti e storie nel bosco incantato

Info

Prezzo ingresso: Ingresso libero

Organizzato da

Comune di Pavia - Settore Cultura, Istruzione e Politiche Giovanili
Telefono: 0382.399343
E-mail: cultura@comune.pv.it
 
Broletto
Piazza Vittoria, Pavia

Per il periodo dell'Avvento, il Comune di Pavia propone un calendario di appuntamenti nel Cortile di Palazzo Broletto che per l'occasione si trasforma un bosco incantato.

Sei pomeriggi di racconti, fiabe e canti che ci condurranno nei mondi della fantasia e dell'immaginazione, per non dimenticare mai che le storie ben raccontate ci riportano alle meraviglie del tempo passato, ci mostrano la poesia del presente e ci fanno sognare le avventure del futuro.

Per i più piccoli e per chi non lo è più, per chi non vede l'ora di diventare grande e per chi desidera tornare bambino, per chi ancora crede nelle storie e nell'immaginazione, per chi ama le fiabe e vuole sentirne ancora.

Tutti gli appuntamenti si terranno alle ore 16.30. Ingresso libero fino a esaurimento posti, in caso di maltempo gli eventi si terranno in forma ridotta.
 



Programma:

1 dicembre
I TRE PINI DI NATALE
Molino Rosenkranz

di e con Roberto Pagura
chitarra e percussioni Michele Pucci
Scenografia e Pupazzi di Roberto Pagura

Spettacolo con pupazzi mossi a vista e accompagnamento dal vivo con strumenti musicali tradizionali ed etnici. Una storia poetica sul rispetto e l’amore per la natura. C’erano una volta, su una montagna, tre amici pini. Cominciava la caccia agli alberi di Natale e i tre pini se ne stavano zitti zitti sotto la neve, sperando di non essere notati. Un brutto giorno il rumore delle seghe elettriche si fece vicinissimo e tutti i pini si misero a piangere. E poiché le lacrime dei pini assomigliano un po’ alla neve… uno degli uomini disse: — Guardate, ricomincia a nevicare, sbrighiamoci, tagliamo quei tre pini là. Nella bottega di un rigattiere un narratore trova per caso una bella storia….la storia di Verdescuro, Moltoverde, Verdementa, tre bellissimi amici Pini. I tre Pini vivono con apprensione l’arrivo del Natale perché in quel periodo incombono i “cacciatori di alberi di Natale”. Per fortuna Cleto Letizia è un boscaiolo con grande rispetto e amore per le piante … ma l’Antonia… Lo spettacolo, tratto da “La bambina di ghiaccio” di Vivian Lamarque, prende vita sia attraverso l’animazione a vista di pupazzi realizzati in gomma piuma e stoffa, sia attraverso i movimenti e le parole del narratore che conquistano la scena. L’accompagnamento musicale, realizzato dal vivo con diversi strumenti della tradizione italiana e mondiale, crea suggestive ambientazioni sonore.

 

8 dicembre
UNA NOTTE A COLORI
delleAli Teatro

parole e pennellate fra le note
con Giada Balestrini
Giancarlo Locatelli (clarinetti)

La voce di un’attrice e le note di un clarinettista sono gli elementi che si fondono e si contrappuntano nel dare vita ad un’avventurosa storia ricca di atmosfere e suspance. Una spettacolare lettura musicata dal vivo che incanta il giovane pubblico e lo trasporta nel mezzo di una fredda notte d’inverno, la notte di Natale, in una grande città che pare una foresta di casoni abitati da gentaglia losca, dove camminano due bambini che si sono smarriti. È un affresco che inizia con una scapicollata fuga da una stregaccia e da un orcaccio: i due bambini vanno e vanno nel groviglio disegnato di stradine tenebrose finché, nell’oscurità, vedono arrivare a grandi balzi delle ombre nere… quelle di due lupi che porteranno i fratellini a cavalcioni verso un’imprevedibile e magica fine, lasciando una scia di colori sulla mappa della città.

 

14 dicembre
CHRISTMAS CAROLS

Coro Universitario del Collegio Ghislieri
Giulio Prandi, direttore

 

15 dicembre
LETTERE DA BABBO NATALE

delleAli Teatro

con Alessandra Anzaghi
e Giancarlo Locatelli (clarinetti)

Babbo Natale vive al Polo Nord nella grande Casa di Roccia. Con lui vive l’Orso Polare che lo aiuta a confezionare i pacchi dono, ma combina anhce tanti pasticci. E un bel giorno, il 25 dicembre 1920, Babbo Natale cominciò ad inviare lettere ai bambini di un grande scrittore: J.R.R. Tolkien… Leggeremo le lettere di Babbo Natale, accompagnati da dolci melodie e da qualche biscottino in una magica atmosfera natalizia.

 

21 dicembre
CANTI DI NATALE

Corale Giuseppe Verdi di Pavia
al pianoforte il maestro Carlo Roman

 

22 dicembre
UN ANNO PIENO DI COSE DA FARE

delleAli Teatro

una storia di amicizia
con Alessandra Anzaghi
Giancarlo Locatelli (clarinetti)

Due topini, Willie e Winnie, e Woody, una pianta, diventano grandi amici.
Di mese in mese,di stagione in stagione, Woody cambia, si trasforma e i due amici saranno lì con lei. E, dopo un anno pieno di cose da fare, arriva finalmente Natale… “Che cosa regaleremo a Woody per Natale?” “Lei merita il meglio. Le regalerò un bel pezzo di formaggio.” “Formaggio? Gli alberi non mangiano il formaggio.” “Lo so. Ma è il pensiero che conta.”