Storie di un Campionissimo

20/02/2020  17:30 -  19:00

20/02/2020

Biblioteca Universitaria
Corso Strada Nuova, 65
Accessibile
immagine presa dalla locandina

Organizzato da

Biblioteca Universitaria di Pavia
Telefono: 038224764
E-mail: antonella.campagna@unipv.it
 
Biblioteca Universitaria
Corso Strada Nuova, 65

Giovedì 20 febbraio alle 17.30, nel Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria di Pavia, verrà presentato il libro Alfabeto Fausto Coppi. 99 storie e una canzone di Giovanni Battistuzzi e Gino Cervi.
Illustratore: Riccardo Guasco (Portogruaro, Ediciclo, 2019).
Reading di Gino Cervi, letture di Davide Ferrari, canzoni di Claudio Sanfilippo.

Fausto Coppi, come un vero classico dell'arte del Novecento, è una figura scomposta, spezzata, contraddittoria: garzone e airone, splendido e goffo, invincibile e fragile, mortale a quarant'anni, immortale a cento. Di lui, della sua vita, delle sue imprese, della sua morte forse si è già scritto tutto. Non resta che provare a ricomporre per frammenti lo specchio della sua storia e a riordinarli come in un sillabario, in ordine alfabetico, per piccole illuminazioni laterali: un oggetto, un sentimento, un dettaglio trascurabile al primo sguardo.

Dalla A alla Z, novantanove microstorie, e una canzone, rileggono Fausto Coppi come un'opera cubista, con le 21 lettere dell'alfabeto, racconti tra i racconti, illustrate dal segno inconfondibile di Riccardo Guasco. Prefazione di Adriano Sofri.

Gino Cervi da trent'anni lavora nei libri: scrive di sport ed è coppiano per linea materna. Ha scritto un libro di racconti per ragazzi sulle Olimpiadi (Storie a cinque cerchi, 2012) e uno sui luoghi storici dello sport a Milano (Milano nello sport, 2014).

Giovanni Battistuzzi, giornalista a "Il Foglio" dal 2014, si occupa di sport, soprattutto ciclismo: nel sito web del quotidiano tiene un blog dal titolo Girodiruota, lo stesso del suo libro pubblicato nel 2014.

Riccardo Guasco, "rik", illustratore e pittore, è nato ad Alessandria nel 1975. Influenzato da movimenti come il cubismo e il futurismo e da personaggi come Picasso, Depero, Feininger, disegna con linee semplici e pochi colori cercando la leggerezza della forma e il calore cromatico. Le sue illustrazioni appaiono su campagne pubblicitarie, riviste, libri, cappelli e biciclette.

Approfondimenti