Per Rolla. Alessandro Rolla - Un'orchestra sopportabile.

Per Rolla Alessandro Rolla Un'orchestra sopportabile

A 260 anni dalla nascita, avvenuta il 22 aprile 1757, Pavia accende i riflettori su Alessandro Rolla, il più grande compositore che la città abbia mai avuto. Lo fa con il progetto Per Rolla, ideato da l'ensemble Il Demetrio, patrocinato e sostenuto dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Pavia, dalla Fondazione Teatro Fraschini, dall'Istituto Superiore di Studi Musicali Vittadini, dai Musei Civici pavesi e dall'Associazione culturale Socrate al Caffè.

Musica, arte, cultura, Alessandro Rolla, primo violino e direttore per trent'anni dell'orchestra della Scala, sarà protagonista indiscusso con una serie di iniziative volte a focalizzare l'attenzione sulla musica strumentale in Italia tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo. Incontri musicali, musicologici, spettacoli per bambini, visite guidate ai Musei Civici con esecuzioni musicali, lezioni-concerto animeranno la città (dal Teatro Fraschini all'Auditorium dell'Istituto Vittadini, dal Cinema Politeama ai Musei Civici) 

Gli appuntamenti

Si comincia martedì 17 gennaio (ore 10.30 Cinema Politeama) e mercoledì 8 febbraio (ore 17.30, Auditorium Istituto Vittadini), con le Lezioni - concerto Rolla solista e concertatore e Rolla didatta e virtuoso, rivolte agli studenti degli istituti superiori pavesi, condotte dalle docenti di Storia della musica all'Istituto Vittadini Candida Felici e Mariateresa Dellaborra.

Allievi e docenti del Vittadini saranno impegnati nell'esecuzione degli esempi musicali. 

Si prosegue domenica 22 gennaio, alle 11, presso la libreria Feltrinelli con la Conversazione di Mariateresa Dellaborra e Maurizio Schiavo dal titolo, Il nostro Gran Rolla. Ritratto umano e professionale di un musicista pavese. 

Mercoledì 25 gennaio, dalle 10 alle 18, il Teatro Fraschini ospiterà la Giornata di studi La Musica Strumentale Italiana tra XVIII e XIX secolo, durante la quale la personalità artistica di Rolla verrà indagata nel contesto della musica strumentale italiana fra il XVIII e il XIX secolo. La giornata di studi avrà il patrocinio della Società Italiana di Musicologia.

La giornata di mercoledì si chiuderà, alle ore 21, con il concerto de l'ensemble Il Demetrio – diretto da Maurizio Schiavo e viola solista Simonide Braconi – su musiche di Alessandro Rolla e Wolfgang Amadeus Mozart .

Rolla farà tappa anche tra i dipinti della Quadreria dell'Ottocento ai Musei Civici, dove gli studenti delle scuole primarie pavesi saranno invitati a percorrere un viaggio nell'arte del XIX secolo.

Le tre lezioni d'arte, Concerti in Quadreria, giovedì 2, 9 e 16 febbraio (ore 10.30 Musei Civici) saranno arricchite dalle esecuzioni musicali di pagine di Rolla curate dagli allievi del Vittadini.

Ai giovanissimi delle scuole d'infanzia e primaria sarà invece riservato lo spettacolo C'era una volta a Pavia, il maestro Rolla, in programma per martedì 14 febbraio (ore 10.30, Cinema Politeama), presentato nell'ambito del "Progetto Perepepè" di Cristiano Callegari, nato per mettere in relazione i bimbi con la musica nella dimensione dello spettacolo dal vivo.

A chiudere gli appuntamenti, domenica 26 febbraio (ore 16, Musei Civici del Castello Visconteo) sarà la conversazione "Il maestro Rolla e il giovane Paganini: l'incontro dipinto dal pittore Antonio Villa", che Silvia Salvaneschi terrà nell'ambito della rassegna Uno a Uno. A tu per tu con l'opera.

Niccolò Paganini aveva tredici anni quando venne condotto a Parma al cospetto di Alessandro Rolla, Prima Viola della Reale Orchestra. Il giovanissimo violinista seppe affascinare il maestro con un'improvvisazione e l'esecuzione di un pezzo che aveva trovato su un tavolo del salotto. "Poco o nulla potrà apprendere di più di una tal arte" pare abbia esclamato Rolla al termine dell'esecuzione e, ritenendo di non avere alcunché da insegnarli, indirizzò il ragazzo alle cure di un altro maestro, Ferdinando Paer.

Il tema "Niccolò Paganini a lezione di contrappunto da Alessandro Rolla" - come si vede, un falso - venne però assegnato nel 1904 al concorso Frank per gli allievi della Civica Scuola di Pittura pavese. Lo vinse Antonio Villa (1993-1962), allievo di Kienerk e autore, successivamente, di una serie di pitture allegoriche e di argomento sacro realizzate in molti palazzi e chiese di città e provincia. La tela "Rolla e Paganini" è oggi patrimonio dei Musei Civici. 

Informazioni

Le Lezioni del Progetto scuole e i Concerti in Quadreria sono riservati alle scuole.
Per il concerto in programma al Teatro Fraschini il 25 gennaio, info e vendita dei biglietti presso la biglietteria del teatro 0382 371214

Info

17/01/2017 - 26/02/2017

Accessibile

Per informazioni: tel. 0382 399770 e 0382 371214

Eventi per: Per tutti0-99

Dove

 
Sedi Varie, centro storico, Pavia

Organizzato da

Comune di Pavia
Telefono: 0382 399343
E-mail: cultura@comune.pv.it